Riccardo Siano

Image 1/1
Add to Lightbox Download
twitterlinkedinfacebook
- NAPOLI  12 FEB    2014 -  Camorra: Carabinieri scoprono gli autori dell’omicidio che causò la scissione del clan “Marfella”. 6 arresti. NELLA FOTO L'ARRESTO DI  ESPOSITO <br />
<br />
I Carabinieri del nucleo Investigativo di Napoli questa notte hanno tratto in arresto 6 persone ritenute responsabili in concorso di omicidio e di detenzione e porto illegale di armi aggravati da finalità mafiose, tutte raggiunte da Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal GIP partenopeo.<br />
Nel corso di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli i militari dell’Arma hanno accertato che i 6, ora appartenenti al clan camorristico dei “Varriale – Mele” (attivo nel controllo degli affari illeciti nell’area occidentale del capoluogo campano) nel febbraio 2004 si erano a vario titolo resi responsabili dell’omicidio di Carmine Pesce, un affiliato di spicco del clan “Marfella”, fatto di sangue che aveva determinato la scissione definitiva dei “Marfella” in due fazioni: quella, appunto, dei “Varriale – Mele” e quella, contrapposta, dei “Pesce”.
pianura_arresti_7.jpg